Articoli

Confedercontribuenti – Puglia salva immobile di famiglia alberobellese

Il Giudice Michele De Palma del Tribunale di Bari (II sezione civile) con sentenza datata 11 gennaio 2018  “ha salvato” dalla vendita dell’immobile,  una famiglia di Alberobello supportata da Confedercontribuenti – Puglia con l’ausilio legale dell’Avv. Giuseppe Baldassarre del foro di Bari e perizia dello studio DMS di Bari.

Il Giudice ha dedotto l’usurarietà delle condizioni economiche in due mutui uno del  29.4.2010 e l’altro del 26.7.2012.

Per tale ragione ai sensi dell’ex art. 624 c.p.c.  ha predisposto la  sospensione dell’esecuzione e le relative operazioni di vendita condannando alle spese l’istituto di credito.

In merito l’avv. Baldassarre  che ha presenziato a molti convegni in materia bancaria fa presente: –  “le  problematiche conseguenti  rapporti di mutuo o di conti correnti: superamento del tasso soglia a causa di condizioni non sempre pattuite o chiare e l’incalzare della crisi economica   portano spesso a richieste di rientro, segnalazione alla CRIF e procedure esecutive.  La nostra associazione ne registra un aumento di tali situazioni in  molti utenti bancari anche del comprensorio della Murgia dei Trulli.   Consiglio  pertanto al ricevimento di un sollecito da parte della banca oppure se si abbiano delle rate non pagate di far analizzare la propria situazione”. Si ricorda  che per gli associati a Confedercontribuenti la pre-analisi è gratuita.

Ogni giorno deve essere 25 novembre, ogni giorno contro ogni violenza!

Con questo messaggio Confedercontribuenti vuole rendere rispetto ed onore alle Donne del mondo.

Almeno una donna su tre nel mondo ha subìto una qualche forma di violenza nella propria vita: a casa, a lavoro, a scuola, in strada.

L’ONU nel 1999 istituì la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, spronando i governi, le organizzazioni non governative e quelle internazionali a partecipare attivamente dando vita a attività volte a educare su questo argomento che, purtroppo, risulta ancora attualissimo.

Nel mondo si moltiplicano le iniziative in occasione del 25 novembre.

In questi ultimi 10 anni l’Italia ha fatto enormi passi avanti in termini di legislazione per quanto riguarda la violenza di genere.

Ma nei fatti come è la situazione?

Nonostante le  leggi ci troviamo di fronte ancora con una mentalità retrograda che  concepisce il prossimo come propria proprietà: “la mia…/il mio…”.

Ci troviamo di fronte a forze dell’ordine, soprattutto nei piccoli centri, che davanti ad una richiesta di aiuto immediato non darebbero giusta risposta.  Ci troviamo in questo momento di forte crisi economica ancora di più davanti ad una prepotenza e sudditanza economica.

Ben vengano queste giornate di sensibilizzazione forti ma dovremmo educare al rispetto dell’altro e perseverare in tale direzione affinché la violenza, in ogni sua forma e non necessariamente solo fisica, sia solo un brutto capitolo della storia dell’umanità.

 

Insediamento del nuovo Procuratore antimafia e antiterrorismo

Insediamento del nuovo Procuratore antimafia e antiterrorismo, il messaggio di Confedercontribuenti “è necessaria certezza della pena e tempi più celeri”

Continua a leggere