Sea-Watch e 47 migranti in balia di una violenta tempesta

di Lillo Venezia, dir.resp.

Sono ore dure e pericolose per la Sea-Watch ed i 47 mugranri a bordo, salvati in mare qualche giorno fà. Sono in balia di una tempesta, anxi di un ciclone mediterraneo, in navigazione nel Canale di Sicilia, di fronte alle coste della Sicilia orientale. Da giorni i volontari chiedono di potersi riparae in un porto siciliano, come peraltro prevedono le convenzioni internazionali sul mare. Ma la sordità dei nostri governanti, tutti, con in testa Salvini, il fatto che le capitenerie di porto non rispondono agli S.O.S, addirittura negando che siano stati fatti, sta mettendo in grave situazione la vita dei migranti e dei volontari della Sea-Watch, non solo per la violenza della tempesta, ma anche per il gelo  che li attanaglia. In queste ultime ore, le associazioni di Siracusa hanno emesso un appello alle istituzioni, perchè diano immediatamente rifugio alla nave ed alle persone a bordo, a cui ha risposto positivamente l’amministrazione comunale. L’amministrazione siracusana dà la disponibilità di assistenza nel porto di Ssiracusa e della città di Siracusa a prendersi carico  delle persone. Ancora una volta il cinismo e l’ipocrisia dei sovranisti, di coloro che vanno in giro mostrando il rosario ed il vangelo, mostra i muscoli. Fascisti, leghisti e grillini, sempre per una manciata di voti, con lo sguardo alle elezioni europee, fanno a gara per accappararsi i voti di quei italiani fagocitati dall’insicurezza, dalla paura e dall’incertezza per una economia che vede sempre più allargarsi la forbice tra ricchi e poveri e laforte limitazione deidiritti democratici e sociali. Una trentina di miliardari, per lo più degli USA, detengono la ricchezza nel mondo. Personalmente però sono convinto che questa situazione si potrà ribaltare, la storia ha visto nascere e morire imperi e dittature che sembravano inossidabili. Ricordate sempre il detto: chi di spada ferisce, di spada perisce. Ed è bene che i sovranisti nostrani, in particolare Salvini, se lo ricordino . Già in passato il sovranista ha subito delle ferite mortali.

Fonte: Editoriali di Quotidiano dei Contribuenti
Leggi tutto sul quotidiano: Sea-Watch e 47 migranti in balia di una violenta tempesta

Piccoli pensieri su Reddito di Cittadinanza e Sovranisti

 

Reddito di Cittadinanza. La star dei 5 Stelle, Giggino Di Maio, circondato dai suoi deputati e senatori, presenti pure Diba, Grillo e Casaleggio, ha festeggiato, questa volta non dal balcone di palazzo Chigi, ma in un teatro, la legge faro del movimento. Nel corso della festa ha annunciato la nomina di nonno Libero, alias Lino Banfi, a rappresentante italiano all’Unesco. Ovviamente ha rassicurato che tutto andrà bene, senza però specificare i tempi. Come funzionerà la legge? Inizialemnte saranno assunti come Co.Co.Co. 6000 navigator o tutors disoccupati che dovranno in due anni o poco meno, trovare e fare proposte di lavoro a chi, disoccupato avendone diritto, otterrà i 780 euro previsti, i quali, la novità, potranno anche andare  a quelle aziende che assumeranno a  tempo indeterminato, che ne potranno così usufruire per il periodo indicato dalla legge.

Alla fine dei due anni, i 6000 assunti ritorneranno disoccupati. Nel frattempo godranno dei benefici della legge.  In pratica dei  disoccupati cercheranno di trovare lavoro ad altri disoccupati per poi ridiventare disoccupati. I navigator o tutors saranno assunti per chiamata diretta e qui come si dice casca lasino. Cosa succederà, non si sa, ma tutto ciò è come quel tormentone di Quo vadis che finisce con quo vadis ( dove vai).

 Parliamo di sovranisti, i quali stanno rioccupando le nazioni di Europa.

In Italia i primi a definirsi sovranisti furono i Mussolini di ieri e di oggi. Quindi Salvini, leader leghista ma anche fascista e populista, poi la leader di F.lli di Italia, Meloni ed infine Lorella Cuccarini, detta la ballerina sovranista che come dice Crozza, è  la più amata di primagliitaliani. Essi sono i four fans trumpisti in questa bella Italia. Non dimentichiamoci però dei pentastellati, 5 stelle che rappresentano nel movimento di Casaleggio e Grillo, non a caso i più poveri di Italia, stupidità, incapacità, falsità, approssimatività, ademocracità.

Fonte: Editoriali di Quotidiano dei Contribuenti
Leggi tutto sul quotidiano: Piccoli pensieri su Reddito di Cittadinanza e Sovranisti

Lega e 5S campioni di cinismo

“Quando le  navi dell’Ong sono in navigazione, ci sono gommoni in mare e quindi i morti”, con queste ciniche parole il ministro dell’Interno  Salvini, probabilmente gasato dalla folla entusiasta e stupida di Afragola (che ha chiesto al capo leghista di eliminare Roberto Saviano) e dal baciamano , come se fosse il padrino del paese, ha commentato la notizia di 117 profughi morti in mare ( solo tre sonostati salvati dalla Marina Militare Italiana).  Salvini poi  immediatamente si è ricordato di essere anche il ministro dei Traspoti, affermando per l’ennesima volta, che i porti italiani  rimarranno chiusi, riferendosi sicuramente ad una ulteriore notizia di un salvataggio di altri profughinel mare mediterraneo. Siamo governati da gente meschina, che pensa solo alle prossime elezioni europe, per la quale ciò che succede è sempre responsabilità degli altri o dei governi precedenti. L’altro vicepremier, il grillino Di Maio, che si permette dall’alto della sua competenza in economia, quale venditore di bibite allo stadio San Paolo di Napoli,  di sbeffeggiare i dati della Banca d’Italia sul Pil, chenon prevedono il boom economico anni ’60-70, ha dichiarato che la colpa è della Francia che continua a colonizzare e impoverire paesi africani, causando così la fuga delle persone. Solo il premier, Conte, devoto di Padre Pio, questa volta si è detto profondamente scioccato.  Una ulteriore prova, questa ennesima strage in mare, a dimostrazione che la politica dei muscoli di Salvini e dei 5 Stelle sull’immigrazione è un fallimento,  non essendoci stato il tanto sbandierato rimpatrio dii oltre 600.00 immigrati irregolari, che gli accordi con la Libia sono inutili e ci costano ben 400 milioni di euro per una semplice  farsa di collaborazione, come inutili sono anche i provvedimenti presenti nella legge sulla sicurezza approvata forzatamente  e grazie  “ all’indipendenza” di ruolo attuata dal presidente della Camera, il grillino Fico, Insomma, in definitiva, la Libia non blocca le partenze dalle sue coste, si prende i soldi solo per creare lager e torturare i rifugiati, in particolare le donne che vengono stuprate, i rimpatri per cui Salvini ha preso una valanga di voti e cresce nei sondaggi, prendendo in giro gi italiani, in ciò coaudiatoo dai 5 Stelle e da un premier finto primo ministro. Ed ancora, con le navi delle Ong fernate anche da provvedimenti di magistrati italiani, con ordinanze allucinanti nei loro confronti, con i morti in mare auemntati di numero, nonostante la diminuizione  di partenze dalle coste libiche. Poi c’è da considerare l’ipocrisia e la mancanza di iniziative dei paesi della UE, che non riescono ad  avere una posizione ed una linea politica  comune,  favorendo così i pruriti  sovranisti,  razzisti e fascisti delle forze di estrema destra in Europa e lasciando da soli Italia e Grecia ad affrontare le emergenze umanitarue. Le elezioni europee si avvicinano, ma la sinistra ancora tentenna di fronte ad una politica reazionaria ed egoista che ormai si è fatta strada in Europa. La campagna elettorale è in pratica già iniziata, anzi non è mai finita dal 4 marzo scorso, perché la destra illiberale ha una precisa idea dell’ Europa che vuole. Le burocrazie, l’austerità, la finanza e una politica economica che soffoca  gli investimenti, che non crea lavoro,  che  favorisce l’insicurezza e la paura, porta progressivamente alle limitazioni dei diritti civili e politici. Ciò alcune forze populiste e qualunquiste la definiscono democrazia diretta, dove la fà da padrone il web come internediario delle relazioni sociali e politiche  e quindi in pratica dell’inutilità dei consessi parlamentari e. Ciò sono i pericoli di una politica in cui che attua  la filosofia della menzogna, quale metodo e strumento principale della res politica, in cui competenza, capacità, cultura ed educazione diventano secondarie, se non quasi inutili. I 5 Stelle ed i leghisti i prototipi.

Fonte: Editoriali di Quotidiano dei Contribuenti
Leggi tutto sul quotidiano: Lega e 5S campioni di cinismo