Articoli

DOPO L’ALLARME MENINGITE QUELLO DEL MORBILLO, CONFEDERCONTRIBUENTI PRESENTA ESPOSTO

Dopo gli esposti effettuati in precedenza, gli ingiustificati allarmismi di epidemie di meningite sono finiti. Al via ora quelli del morbillo. La reazione di Confedercontribuenti.

Dopo l’allarme ingiustificato di meningite partirebbero ora gli  allarmismi di finte probabili  epidemie di morbillo.

“Fonti ufficiali smentirebbero tale epidemia.  Abbiamo il timore che si stiano favorendo le lobbies delle case farmaceutiche, a discapito delle assunzioni di medici ed infermieri, sottraendo soldi pubblici alla sanità dove vi è un effettivo bisogno. Non siamo assolutamente contrari ai vaccini, che anzi, riteniamo molto utili, ma ciò non deve essere confuso con ingiustificati allarmismi che producono lunghe file presso i centri vaccinali favorendo l’arricchimento di qualcuno a discapito delle vere emergenze” – dichiara Alessandro Ciolfi vice presidente nazionale di Confedercontribuenti.

Si  parla di aumento dei casi di morbillo  in tutta Italia ma ancora da verificare.

“Si starebbe inducendo a vaccinazioni di massa spesso  ingiustificate, spinte da cariche mediatiche forti e per tali ragioni chiediamo tramite un esposto che presenteremo domani in procura che si faccia chiarezza” – conclude Ciolfi.

Aste: Confedercontribuenti, la mafia e gli speculatori possono comprare all’asta. Lo Stato non gli fa pagare l’imposta di trasferimento. Uno sconto per l’illegalità

Roma, 17/03/2016 – Una brutta pagina sta scrivendo il Parlamento: Una pagina che favorisce le illegalità.  L’imposta di registro, ipotecaria e catastale, per gli immobili acquistati all’asta  non sarà quindi più determinata con un’aliquota del 9% (come è attualmente) bensì nella misura “fissa di 200 euro”.

Una norma che nei fatti premia speculatori e la malavita organizzata che solitamente acquistano all’asta gli immobili, di chi per gravi difficoltà economiche, non ha potuto adempiere alle proprie posizioni debitorie” – dichiara  il Presidente Nazionale di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, che aggiunge “oggi nelle aule Parlamentari viene sancito lo sconto per speculatori e mafiosi;   questo rappresenta un gravissimo colpo alla lotta contro tutte le usure e contro tutte le speculazioni finanziarie. Un colpo alla credibilità dello Stato di diritto”.