Articoli

Racket, Confedercontribuenti: “Per la Legge Antiusura serve una gestione non burocratica degli aiuti”

Roma, 18 novembre 2015 – Una buona legge anti-usura si considera tale se la sua gestione è in condizione di dare risposte alle vittime del racket in tempi rapidi e certi. Solo cosi’ servirà da sostegno reale e concreto verso chi ha avuto il coraggio di denunciare i suoi aguzzini. Oggi bisogna prendere atto che i tempi di erogazione dei sostegni alle vittime risente di una gestione burocratica che mediamente porta a tempi di oltre un anno per la erogazione del sostegno economico.

Il Presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, denuncia una situazione, che “urgentemente dovrà essere affrontata dalle autorità preposte se vogliamo non far morire le imprese colpite dalla morsa della criminalità mafiosa. E’ un appello che rivolgiamo soprattutto al Prefetto Giuffrè, uomo sensibile e di grande valore. La legge 104 è una buona legge, ma serve un cambio di passo nella sua gestione“.