Articoli

Assicurare diritti ai lavoratori in bicicletta

Roma, 2 mag. (askanews) – “In questa emergenza sanitaria nazionale i rider sono tra i pochi lavoratori rimasti in strada per continuare ad assicurare un servizio essenziale, ossia garantire le consegne. Nonostante ciò, in molti casi sono stati costretti a svolgere il loro lavoro di ciclo-fattorini senza gli adeguati dispositivi di sicurezza. Mancano mascherine, guanti e gel, pure richiesti dai lavoratori, ma mai ricevuti in dotazione. Questa inaccettabile mancanza va a peggiorare sensibilmente la loro condizione già precaria di lavoratori atipici, nonostante proprio nel febbraio di quest’anno, la Cassazione abbia esteso le tutele del lavoro subordinato anche ai rider”. Lo afferma il portavoce di Green Italia, Carmine Maturo, offrendo il pieno sostegno alla campagna nazionale ‘Diritti per i rider’, con l’auspicio che “vengano assicurate al più presto tutte le tutele che spettano di diritto a questi lavoratori, e che gli stessi possano finalmente svolgere il loro lavoro con la dignità che la Costituzione italiana riconosce a tutti i lavoratori, nessuno escluso”.