Articoli

Credito ai consumatori: il rimborso anticipato dei finanziamenti alla luce della sentenza Lexitor

La recente sentenza resa dalla Corte di Giustizia Europea (CGUE) nel caso “Lexitor” (C-383/18) ha comportato l’esigenza di immediata chiarezza nei rapporti tra clientela e intermediari nell’ambito dell’attività di concessione di credito ai consumatori.

In particolare, sulla scorta del principio interpretativo dettato dalla CGUE si sono determinate conseguenze operative di rilievo in merito alla rimborsabilità (anche) dei costi c.d. up front e, più in generale, sul criterio di rimborsabilità degli oneri commissionali nei casi di estinzione anticipata del finanziamento da parte del consumatore. Infatti, la sentenza avrebbe superato ogni distinzione tra costi up front e costi recurring, prevedendo il diritto del consumatore al rimborso di tutti i costi.

Senza volere ricostruire la nota vicenda processuale innanzi la CGUE, si richiamano qui i tratti essenziali della posizione assunta dapprima dalla Banca d’Italia il 5 dicembre e successivamente dal collegio di coordinamento dell’ABF l’11 dicembre.

leggi: http://www.dirittobancario.it/news/credito/credito-ai-consumatori-il-rimborso-anticipato-dei-finanziamenti-alla-luce-della-sentenza-lexitor