Articoli

220 mila avvisi bonari per il 730 precompilato

Duecentoventi mila avvisi bonari sono partiti verso le caselle delle lettere di contribuenti in posizione irregolare. E’ uno dei primi risultati del 730 precompilato, che ha permesso al Fisco di individuare coloro che hanno dichiarato una posizione probabilmente diversa dalla realtà. In particolare, sono finiti nel mirino delle Entrate coloro che non hanno presentato la dichiarazione, pur avendo diverse fonti di reddito, e che non hanno pagato il conguaglio delle imposte.  Chi riceve la lettera può presentare il modello Unico Persone Fisiche entro il 29 dicembre 2015 (entro 90 giorni dalla scadenza ordinaria del 30 settembre) beneficiando con il  ravvedimento operoso di una significativa riduzione delle sanzioni dovute per la tardiva dichiarazione e per gli eventuali versamenti”.