Zaanse Schans, la poesia dei mulini a vento olandesi

Zaanse Schans, la poesia dei mulini a vento olandesi

Per la rubrica “Raccontaci l’Europa”, oggi Alessandro ci parla di Zaanse Schans È l’alba, i primi raggi di sole colorano il cielo con un tocco rosato come il pennello di un pittore. Il calore del giallo oro sfiora le pale dei vecchi mulini di legno. Sono le 7:30, siamo a Zaanse Schans e i vecchi

Per la rubrica “Raccontaci l’Europa”, oggi Alessandro ci parla di Zaanse Schans

È l’alba, i primi raggi di sole colorano il cielo con un tocco rosato come il pennello di un pittore.
Il calore del giallo oro sfiora le pale dei vecchi mulini di legno.
Sono le 7:30, siamo a Zaanse Schans e i vecchi giganti di legno iniziano a roteare con i loro colori sgargianti specchiandosi vanitosamente sulle rive del fiume.
Sono le 8:00 e Zaanse Schans profuma di cioccolata calda, biscotti alla cannella, fiaba e poesia ✨
Improvvisamente gli 0° non li percepivamo più.

In appena 20 minuti di treno dalla stazione Amsterdam Centraal vi troverete davanti un un paesino che sembra uscito dalle favole con le sue quaranta casette circondate da piccoli canali e distese di grano, il tutto in una cornice resa armoniosa dalle prime luci dell’alba.

Benvenuti a Zaanse Schans, un quartiere situato a nord di Zaandam: a costeggiare il fiume Zaan sono rimasti una dozzina di mulini rispetto ai 900 iniziali.
Nel XVIII secolo infatti, questa regione era riconosciuta come la zona industriale olandese: nonostante la fama di Amsterdam nel mondo come “città dei mulini a vento” è proprio questo piccolo paesino che deteneva il primato.

Essendo una meta super turistica, il rischio di incontrare folle con macchinette fotografiche e cavalletti è davvero alto.

➡️➡️➡️Ecco dunque un paio di consigli utili per vivere al meglio questa esperienza:

– Sveglia presto e subito sul treno per raggiungere il piccolo borgo del 1850 per godersi l’alba e la pace che solo quel posto ti regala!

-Una buonissima cioccolata calda coccolerà la vostra mattinata tra botteghe di falegnami, caseifici e i grossi giganti di legno che scandiscono il tempo.

-Il primo mulino a vento inizia a funzionare intorno alle 8:30, gli altri poco dopo quindi potrete approfittarne e iniziare a visitare quello che è il terzo venendo dal vialetto.

-L’ingresso singolo ai mulini è di 5 € ciascuno (sono 4 quelli visitabili) ma è possibile acquistare agli uffici per il turismo un biglietto cumulativo al costo di 15€!

Da non perdersi inoltre, la visita alla vicina Zaandam, ricca di case stravaganti e mercatini tipici!
L’Olanda riserva delle sorprese davvero uniche che nemmeno si possono immaginare!

 

Condividi anche tu la tua esperienza, raccontaci l’Europa con i tuoi occhi!
Scrivici qui e condivideremo ogni venerdì un racconto speciale sulle bellezze europee.

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos