Sport compatto contro atti molestie e violenze, in Giunta Coni passa norma su iniziativa Fise

Sport compatto contro atti molestie e violenze, in Giunta Coni passa norma su iniziativa Fise
16 dicembre 2021. Una data che sicuramente sarà ricordata come quella che ha cambiato, in meglio, il mondo dello Sport. Condannati per violenze e molestie finalmente fuori dallo sport. Il Presidente del Coni Giovanni Malagò ha voluto dare una risposta chiara e netta da parte dello sport, senza se e senza ma. Tutti i soggetti tesserati che vengono sanzionati con sentenza passata in giudicato per violenza su persone e animali sono fuori non dalla singola federazione ma da tutto lo sport italiano. Un importante segnale nato da una battaglia messa in campo dalla Fise e fortemente voluta dal Presidente Marco Di Paola che questa mattina in Giunta Coni ha approvato insieme agli altri membri il tema delle radiazioni per i soggetti condannati per violenza. Secondo il Presidente Marco Di Paola “insieme al Coni porteremo avanti anche le attività di sensibilizzazione e promozione. Lo sport è un momento formativo, le famiglie ci affidano i ragazzi e il Presidente Malagò e la Giunta hanno voluto dare un segnale importante per tutto il nostro mondo. La sanzione è già una sconfitta perché qualcuno ha subito una violenza ma lo sport vuole che ci sia oltre ad un’attività di prevenzione da mettere in campo, una risposta definitiva per le vittime di questi ignobili atti”.
Vedi: Sport compatto contro atti molestie e violenze, in Giunta Coni passa norma su iniziativa Fise
Fonte: Androkonos Sport