Siracusa si candida a Capitale Italiana di Cultura per il 2024

«Siamo ben consapevoli – aggiunge – delle grandi opportunità che tale decisione determinerà, cosi come diamo per scontate le polemiche e le ironie dei soliti ‘intellettualì dello scoglio. Sarà sopratutto un progetto di coesione sociale e comunitaria per contribuire a diffondere tra i cittadini siracusani le ragioni profonde della loro comune identità». «Sia io che Francesco Italia – conclude Granata – siamo consapevoli che una eventuale vittoria sarà attribuita alla straordinaria storia della Città, una sconfitta sarà imputata solo a noi…».