ITsArt debutterà il prossimo ottobre in Europa e l’anno prossimo in Usa.

ITsArt debutterà il prossimo ottobre in Europa e l’anno prossimo in Usa.

Un mercato potenzialmente enorme per la piattaforma in streaming, commissionata dal ministero per la Cultura e lanciata in Italia e in Gran Bretagna lo scorso 31 maggio. La Netflix della cultura italiana (come è stata subito chiamata) è stata concepita durante la pandemia, quando le istituzioni culturali del Paese hanno sofferto di un calo dei visitatori fisici e hanno cercato di reagire con varie forme di distribuzione digitale. E la risposta da parte degli utenti, stando ai numeri che vengono resi noti da ITsART per la prima volta, sono molto interessanti.

In poco meno di tre mesi ci sono stati oltre 800mila accessi alla piattaforma con più di 200mila contenuti culturali visti in streaming e oltre 50mila utenti registrati al servizio che, al momento, ha superato i mille titoli, di cui circa 60 eventi esclusivi ITsART tra on demand e live streaming. Si va dai monumenti virtuali e tour dei musei all’opera dal vivo, musica pop, danza, teatro e film. Sulla piattaforma, tra gli altri, ci sono siti d’arte come PompeiLa Scala, gli Uffizi.

La selezione di film comprende documenti di storia e arte, classici tra cui L’ultimo imperatore di Bernardo Bertolucci e titoli di spicco più recenti come il debutto dei fratelli D’Innocenzo La terra dell’abbastanza. La piattaforma è divisa in tre sezioni denominate Stage, Places e Story.

“Ci aspettiamo una crescita importante con l’arrivo della stagionalità positiva – dice ha detto il ceo Giano Biagini – per questo modello distributivo (quarto trimestre 2021, primo trimestre 2022), anche grazie agli ulteriori accordi esclusivi che stiamo negoziando con molti enti ed istituzioni di primo livello e dei progetti tecnologici innovativi su cui stiamo lavorando”.

“Stiamo stringendo sempre più accordi per eventi e contenuti in esclusiva – sottolinea Biagini – con il Maggio musicale fiorentino, il Teatro San Carlo e altri, ci sono accordi anche per le prossime stagioni. Il mercato, se lo si guarda dal punto di vista degli interlocutori con cui lavoriamo, ha recepito molto bene questa iniziativa. Anche dal punto di vista dei consumatori, i dati sono buoni e sono in crescita tutte le settimane”.

La registrazione a ITsArt è gratuita. Il sito e l’app sono accessibili tramite smart tv, web, smartphone o tablet. Il contenuto è gratuito o pay-per-view. “L’idea è di raggiungere un pubblico in crescita di consumatori di arte e cultura italiana nel mondo”, sottolinea ancora Biagini, che è anche co-fondatore e direttore operativo di Chili TV, la piattaforma europea di film on-demand sostenuta da Warner Bros., Paramount, Fox e Sony. Chili detiene una quota del 49 per cento in ITsArt, mentre la quota di maggioranza del 51 per cento appartiene alla banca d’affari del governo italiano Cdp (Cassa Depositi e Prestiti) che, come è noto ha partecipato alla creazione della piattaforma con 6,25 milioni di euro di cui 510mila per il 51 per cento del capitale e il resto in sovrapprezzo per il lancio.

Arriva ITsART, il palco ufficiale dello streaming

“È un modello unico perché combiniamo la tecnologia di distribuzione digitale con la ricchezza dei contenuti culturali italiani per fornire il meglio del patrimonio artistico e culturale del Paese”, ha aggiunto Biagini che sottolinea la difficoltà di gestire una piattaforma che deve fare i conti con la complessità del patrimonio culturale del nostro Paese.

È stato impegnativo contrattualizzare “tutti questi incredibili marchi che ora comprendono circa 100 entità culturali italiane”, ha spiegato il manager. Oltre a Pompei, l’offerta include la Galleria degli Uffizi di Firenze, il Teatro alla Scala di Milano e artisti come il direttore Riccardo Muti e la pop star Andrea Bocelli. ITsArt offre ora più di 1.000 eventi e spettacoli, alcuni con licenza esclusiva e tutti con una compartecipazione alle entrate.

Le esclusive di settembre su ITsART

La piattaforma presenta eventi culturiali di tutti i tipi, a partire dal concerto sinfonico del maestro Gianandrea Noseda con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. In apertura il concerto per orchestra del compositore e direttore d’orchestra polacco Witold Lutoslawski: figura di spicco nel panorama musicale della seconda metà del XX secolo. In esclusiva dal 2 settembre su ITsART Italia e UK. Noleggio da 4.90 euro, acquisto in streaming da 6.90 euro.

Concerto di Dardust al Festival di Carroponte. In esclusiva dal 9 settembre su ITsART Italia e UK. Costo del biglietto per assistere allo spettacolo in streaming Storm and drugs live, 7.90 euro.

Cirko Vertigo, 13 spettacoli teatrali. In esclusiva dal 10 settembre a 3,90 euro.

Concerto Dantesco  Riccardo Muti e Orchestra Cherubini a Ravenna. In esclusiva, 12 settembre su ITsART Italia e UK – Spettacolo live gratuito.

Constitutional Circus, docu-serie diretta da Berardo Carbon. In esclusiva dal 15 settembre. Biglietto a 7.90 euro (Dello stesso ente ci saranno anche contenuti a 1.90 euro.

Prokof’ev, concerto Aleksandr NevskijTeatro San Carlo da piazza del Plebiscito. In esclusiva dal 16 settembre su ITsART IT e UK. Il biglietto per acquistare lo spettacolo in streaming a  6.90 euro.

Concerto InCanto di un Mito – Omaggio a Ennio Morricone  Fondazione parco archeologico di Pompei. Evento in esclusiva dal 24 settembre su ITsART Italia e UK. Biglietto a 7.90 euro.

Settembre si conclude con il concerto di Paolo Conte  L’evento sarà in esclusiva il 30 settembre. Il prezzo del biglietto è da definire.

Fonte: repubblica