DAZN: ESORDIO DA INCUBO PER LA SERIE A

Il nuovo corso dello streaming sportivo a pagamento non parte bene, i clienti lamentano disservizi e scarsa qualità

di Ilario Scarnera

Non è cominciata nel migliore dei modi la nuova era del calcio in streaming di DAZN, che detiene in esclusiva tutte le partite di Serie A.
Sono stati segnalati tanti disservizi e problemi. Durante la partita d’apertura del campionato tra Inter e Genoa, il segnale ha dato numerosi problemi: fotogrammi del match bloccati, differita delle immagini rispetto alla realtà, interruzioni con buffering, schermi neri, bug, calo della qualità soprattutto nella prima parte di partita.
Tutti gli occhi sono e saranno ovviamente puntati, da parte nostra, sulla piattaforma DAZN Group che trasmetterà in esclusiva il massimo campionato di calcio per tre anni.
L’azienda ha fatto sapere che “c’è stato solo uno spike di qualche minuto su una delle cdn (la rete di server, ndr) globali all’inizio del match” e che il problema “è stato risolto in pochi minuti”, mentre l’app è tornata a funzionare “regolarmente”.
Le polemiche di certo non si esauriranno ma ci si aspettava un’organizzazione maggiore e una prontezza migliore, oltre magari dei rimborsi per chi ha ricevuto un disservizio.
“Non mi aspettavo niente ma sono già deluso” scrive il web, ma un servizio in abbonamento invece, aldilà delle ironie, avrebbe dovuto garantire da subito una visione de contenuti ottimale e un’esperienza di qualità. Sarà per la prossima volta, si spera