Turismo: riforme in programma nel contratto di Governo

Fino a 6mila euro per le imprese del turismo che assumono tempo indeterminato.
 Grazie a un budget complessivo di tre milioni di euro, la Regione Liguria si propone di incentivare fino a mille nuove assunzioni da parte delle imprese locali attive nel comparto del turismo.

Patto per il lavoro

Il Presidente della Regione, Giovanni Toti, ha siglato il nuovo patto con leparti sociali e i rappresentanti delle categorie datoriali, intesa che si basa sulla concessione di bonus di 3mila euro per ciascun dipendente che ogni impresa assumerà con contratto a tempo determinato superiore a otto mesi, contributo portato fino a 6mila euro per i contratti a tempo indeterminato.

Il turismo è uno dei settori che ci sta dando maggiori soddisfazioni, che sta crescendo in tutte le province e ha prospettive di crescita ancora maggiori. Abbiamo investito moltissimo sia per la promozione che per una riqualificazione all’altezza della concorrenza mondiale. Ci auguriamo che questo patto possa trasmettere la crescita del settore turistico in occupazione e nuove opportunità per i nostri giovani e non solo.

Bonus

A beneficiare dei bonus saranno gli alberghi, i villaggi turistici, le strutture extra alberghiere, i camping e le imprese balneari del territorio: sono previste maggiorazioni del 10% rispetto al valore del contributo se le imprese sono iscritte al registro dei datori di lavoro socialmente responsabili e per le assunzioni di lavoratori inseriti dal Comune nel Progetto REI. Ulteriori maggiorazioni fino al 25% sono attivate per le imprese che assumono lavoratori appartenenti alle categorie protette.

fonte: https://www.pmi.it

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *