,

Confedercontribuenti Agroalimentare: serve “patriottismo alimentare”. Si compri “italiano”

Facciamo appello al “patriottismo alimentare” e chiediamo  ai consumatori,  di privilegiare l’acquisto di prodotti nazionali, per limitare i danni economici dovuti alle misure restrittive varate dal governo per l’emergenza sanitaria.

L’appello lo facciamo anche alla grande distribuzione organizzata  affinchè privilegi i prodotti Made in Italy. Nei punti di vendita siano  rese più accessibili ai consumatori le indicazioni relative all’origine, privilegiando i prodotti che garantiscono la tracciabilità di tutte le fasi produttive a livello nazionale.

Particolare attenzione sia rivolta ai prodotti freschi. Per gli ortofrutticoli, in particolare, oltre alle informazioni sulla provenienza, siano presentati ai consumatori i consigli per la migliore preparazione delle produzioni stagionali.

Le iniziative di sostegno al consumo dei prodotti italiani siano effettuate anche nelle vendite on line.

Contiamo di trovare una grande alleanza con tutte le associazioni del settore per fare massa e dare forza al Made in Italy, ma speriamo nella sensibilità degli italiani, afferma Antonino Gulisano, coordinatore nazionale di Confedercontribuenti Agroalimentare