I pediatri italiani dicono si all’uso delle mascherine per i bambini

I pediatri italiani dicono si all’uso delle mascherine per i bambini

Di Daiana De Luca (Responsabile Comuicazione Cofedercontribuenti)


Si avvicina sempre più il 14 settembre, data prevista per l’inizio del nuovo anno scolastico nonostante qualche studente abbia già assistito al primo suono della campanella ed alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Vò Euganego, in provincia di Padova, paese in cui si sviluppò il primo focolaio accertato di Covid-19, si inaugurerà l’anno scolastico 2020/21; un anno scolastico, questo, che verrà ricordato per gli innumerevoli dubbi ed altrettante innumerevoli polemiche, dalla stessa opportunità di  riapertura delle scuole all’uso dei banchi monoposto a rotelle, all’uso della mascherina durante le ore di lezione.

Argomento di discussione, quest’ultimo, che si fa ancora più acceso se ci si riferisce ai bambini. Dubbi sorgono anche alla luce di recenti dichiarazioni senza fondamento che sosterrebbero che l’uso della mascherina chirurgica possa causare danni ai bambini, tra cui, senso di calore, irritazione, difficoltà respiratorie e di concentrazione, fastidio, distrazione ed infine il rifiuto di indossare la mascherina stessa. Ma è davvero così? A fugare ogni dubbio ci pensa la Società Italiana di Pediatria (SIP). “Sono comparse tante bufale sulle mascherine – spiega Elena Bozzola, segretario e consigliere nazionale della SIP -. Innanzitutto si pesa che (la mascherina ndr) sia pericolosa perché un bambino respira la propria anidrite carbonica, ma la mascherina non è così aderente e non dà alcun tipo di problema di ipossia o addirittura rischi di morte, come si è arrivato a dire sui social”.

E a chi avanza il dubbio, per carità, legittimo, se la mascherina possa causare un’alterazione della flora intestinale nei bambini, gli stessi pediatri rispondono con prontezza che si tratta di un’altra notizia falsa. Gli stessi, infatti, sono concordi nell’affermare che non esiste alcuna evidenza scientifica che documenti che un corretto utilizzo della mascherina possa comportare un’alterazione della flora batterica nei bambini. Addirittura gli esperti vanno ancora oltre ricordando che la mascherina chirurgica non può indebolire il sistema immunitario dei bambini ma, al contrario, previene il diffondersi di infezioni e va indossata, appunto, anche dai bambini per evitare la trasmissione del virus tra soggetti asintomatici. Alle mamme un po’ ansiose e confuse dalle tante notizie false che girano in rete solo per ingenerare timori infondati, i pediatri rammentano, poi, che in Italia la mascherina in ogni caso non devono indossarla i bambini sotto i 6 anni di età.

Sulla questione si sono espresse anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e l’UNICEF, ricordando che, nonostante ogni Paese sia libero di agire come meglio ritiene, “ai bambini di età inferiore o pari ai 5 anni non dovrebbe essere richiesto di indossare le mascherine”. Per quanto riguarda, invece, i bambini di età pari o superiore a 12 anni, l’OMS e l’UNICEF consigliano di utilizzare la mascherina alle stesse condizioni degli adulti, in particolar modo quando non può essere garantita una distanza di 1 metro dagli altri d il virus circola in misura elevata nella zona. Ed allora, benché i bambini siano i meno colpiti dal Covid-19 rispetto agli adulti, è importante che anche loro rispettino tutte le misure di prevenzione stabilite dai protocolli accreditati: lavarsi in modo prolungato le mani e mantenere le distanze.

Ed a questo punto, l’indicazione degli esperti si rivolge ai genitori: molto importante è insegnare ai bambini come indossare correttamente la mascherina. Infatti, continua Elena Bozzola, “se i bambini la toccano continuamente con le mani, poi si sfregano gli occhi, la bocca o il naso, può diventare addirittura dannosa perché si portano sulle mani ed in viso le goccioline di saliva”. Siamo tutti abbastanza concordi, a questo punto, nel ritenere che più che cedere il passo alla paura generata da infondate informazioni che circolano sui social, bisogna educare i bambini dando noi adulti il buon esempio facendo con loro anche delle prove di utilizzo.

E se il bambino ha paura della mascherina che si fa? Niente paura. L’American Academy of Pediatrics (APP) ha diffuso alcuni suggerimenti rivolti ai genitori: guardarsi allo specchio insieme al proprio figlio indossando le mascherine e parlarne con lui, fare indossare delle mascherine di stoffa anche ai peluche preferiti dei bambini, decorare le mascherine in modo da renderle personalizzate e divertenti, mostrare al bambino le foto di altri coetanei che le indossano, disegnarne una sul personaggio preferito di un libro ed indossare in casa in alcuni momenti la mascherina per aiutare il bambino ad abituarsi.

Ed allora, cosa aspettate? Avete ancora qualche giorno di tempo per l’acquisto di zaini, astucci, quaderni, grembiulini… e per insegnare ai vostri figli che la paura si sconfigge imparando a prendersi cura di se stessi.  E buon inizio di anno scolastico a tutti.

.fb_iframe_widget span{width:460px !important;} .fb_iframe_widget iframe {margin: 0 !important;} .fb_edge_comment_widget { display: none !important; }

Fonte: Dal Quotidiano dei contribuenti
Leggi tutto: I pediatri italiani dicono si all’uso delle mascherine per i bambini

Condividi