Giornata della memoria per le vittime della mafia, Finocchiaro (pres. Confedercontribuenti): noi impegnati in prima linea.

Roma, 21 mar. – “La Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie sia un momento non retorico, ma di sollecitazione a riprendere la lotta alle mafie, con grande slancio, sopratutto da parte della politica che ormai fa quasi fatica ad affrontare l’argomento, a dichiararlo il Presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro. Recitare i nomi e i cognomi come un interminabile rosario civile, per farli vivere ancora, per non farli morire mai e per render loro l’onore è fondamentale. Questa giornata ci deve rendere consapevoli e ricordare ad ognuno di noi che la mafia oggi è meno visibile e proprio per questo più pericolosa.  Dobbiamo vigilare da cittadini per impedire, insieme alle istituzioni che i sostegni post pandemia a partire dal  Recovery Fund in arrivo, non diventino ulteriori strumenti di arricchimento per le cosche. La battaglia all’usura, sempre più incombente su chi è in difficoltà economica”, deve essere il terreno su cui va stabilito un patto antimafia. Noi di Confedercontribuenti, conclude il Presidente Finocchiaro, ci saremo sempre per estirpare questo cancro terribile dalla nostra società.

 

Condividi