PER LA RIPRESA UNICA RICETTA ABBASSARE LE TASSE, LE REAZIONI DI CONFEDERCONTRIBUENTI ALLE DICHIARAZIONI DI RENZI

Roma, 1 settembre 2016 – Questa mattina il presidente del consiglio Matteo Renzi  in una intervista radiofonica ha dichiarato che dal prossimo anno si sarà una riduzione della tassazione sul lavoro portando   IRES e IRI  al 24%.

“Le imprese ed i professionisti  hanno bisogno di un segnale positivo per non arrendersi. Come organizzazione abbiamo grande considerazione dell’imprenditoria e del supporto che possa dare alla crescita economica ed occupazionale del paese. Da sempre abbiamo denunciato che  la forte pressione fiscale danneggia le imprese portandole spesso alla chiusura. In questo momento importante bisogna dare un segnale forte all’imprenditoria passando dalle parole ai fatti introducendo  questa manovra nella prossima legge di stabilità” – commenta il presidente nazionale di Confedercontribuenti Carmelo Finocchiaro.

L’impresa italiana oltre ad avere una tassazione elevata è anche vessata da tanta burocrazia e dal sistema di riscossione esattoriale.

“Oltre ad abbassare la tassazione, per continuare a rimanere sul campo,  le imprese devono poter contare anche su un sistema di rateizzazione delle cartelle equitalia adeguato alle capacità reali di rimborso eliminando aggi, more e spese. Pertanto non ci stancheremo di sottolineare la necessità che venga fatta una riforma  sui metodi di riscossione oltre a chiedere lo snellimento dell’iter burocratico e l’incentivazione a fare sistema soprattutto nell’internazionalizzazione delle imprese” – conclude Finocchiaro.

 Dopo le dichiarazioni di Renzi, il neo coordinatore nazionale di Confedercontribuenti-Imprese,  Consolato Cinque ha così commentato:  – Da imprenditore credo sia una vera delizia l’abbassamento delle tasse ma a noi non bastano solo promesse,  vogliamo soprattutto i fatti”.

SISMA CENTRO ITALIA, L’EUROPA FA COMUNICATI MA REALMENTE NON C’È. CONFEDERCONTRIBUENTI CHIEDE DEROGA A PATTO DI STABILITA’ E UTILIZZO FONDI EUROPEI NON SPESI

Roma, 26 agosto 2016 – Il patto di stabilità e crescita (PSC) è un accordo, stipulato e sottoscritto nel 1997 dai paesi membri dell’Unione Europea, inerente al controllo delle rispettive politiche di bilancio pubbliche, al fine di mantenere fermi i requisiti di adesione all’Eurozona.  In casi particolari è possibile chiedere una deroga.

“A seguito del Sisma che ancora coinvolge il cuore dell’Italia, abbiamo assistito a tante manifestazioni di vicinanza e solidarietà  tra cui messaggi da parte della comunità europea. Oltre ai messaggi però vogliamo azioni concrete.” – interviene Carmelo Finocchiaro presidente nazionale di Confedercontribuenti.

L’Italia può chiedere l’attivazione del Fondo di Solidarietà UE; la richiesta va inoltrata a Bruxelles dalle autorità nazionali entro 12 settimane dal disastro.

“Oltre a questo fondo, chiediamo che venga concessa una deroga al patto di stabilità e che i Fondi Comunitari non utilizzati vengano spesi per un piano idrogeologico serio. Il contribuente italiano versa molte tasse nelle tasche europee ed ora è giunto il tempo di utilizzarle” – conclude Finocchiaro.

 

TERREMOTO NEL CUORE DELL’ITALIA, CORDOGLIO E VICINANZA DI CONFEDERCONTRIBUENTI

Roma, 24 agosto 2016 (aggiornamento) – È di almeno 120 morti il bilancio del sisma di magnitudo 6 che alle 3,36 della scorsa notte ha scosso il cuore dell’Italia, devastando una serie di centri tra Lazio, Umbria e Marche. Vengono però segnalate molte persone sotto le macerie e il bilancio può salire. Il timore di una nuova scossa durante la notte che sta calando assieme alla temperatura è forte.

“Questa tragedia  colpisce tutti noi. Serve solidarietà e aiuto concreto alle popolazioni colpite dal terremoto. In queste ore stiamo dimostrando di essere parte di una comunità nazionale unita con i numerosi volontari all’opera. Noi italiani piangiamo i nostri morti e come sempre reagiremo con la forza e la solidarietà che ci contraddistingue. Aspettiamo dall’Unione Europea gli interventi concreti dichiarati – interviene Carmelo Finocchiaro presidente nazionale di Confedercontribuenti.

IMG_20160824_144600

CONFEDERCONTRIBUENTI-TURISMO: ESTATE 2016, SPESA RECORD A TAVOLA

Roma, 18 agosto 2016 – Non è  mai stata così alta la spesa turistica di italiani e stranieri in vacanza estiva nel territorio nazionale destinato alla tavola per consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per acquistare prodotti enogastronomici per un importo complessivo stimato in circa 12 miliardi.

E’ quanto  emerge dal primo bilancio delle vacanze a tavola nel quale si  sancisce il primato della spesa alimentare rispetto alle altre voci del budget vacanziero, dall’alloggio ai trasporti.

“Questa svolta positiva è data sicuramente dall’aumento delle presenze di italiani e stranieri. La convivialità a tavola è diventata una dei principali motivi di svago tanto che per una buona parte di noi italiani  il successo della vacanza dipende soprattutto dal buon cibo” – interviene Confedercontribuenti-Turismo.

La cucina, il cibo i prodotti tipici fanno parte della cultura di un luogo e vanno a braccetto con le opere d’arte e i monumenti di cui ne è piena la nostra Italia.

“Ben vengano i tour che mettono insieme visita di monumenti artistici a visite in botteghe artigianali, in frantoi, in aziende agricole, con degustazione dei  prodotti. Come Confedercontribuenti-Turismo abbiamo lo scopo di creare un circuito che possa garantire un’offerta unica  che miri alla valorizzazione dell’offerta ‘Made in Italy’ delle PMI e professionisti” .

Per info: turismo@confedercontribuenti.it

CONFEDERCONTRIBUENTI, LE NOSTRE BATTAGLIE GIORNALIERE RALLENTERANNO DAL 13 AL 28 AGOSTO

Agosto è il mese del riposo e delle vacanze.

E’ giusto e salutare prendersi un po’ di tempo per se stessi e per i propri cari, staccare la spina.

Lo stress emotivo accumulato dagli italiani in questi anni è molto: equitalia, banche, pressione fiscale, disoccupazione e criminalità.

Andiamo in vacanza anche restando nei propri luoghi, magari apprezzandoli di più, molliamo la tensione, con lo scopo di ritornare, continuando a VIVERE nella LEGALITÀ e con DIGNITÀ.

Può sembrare difficile, quando si è soli, NON SIAMO SOLI!

Ci sono le FORZE DI POLIZIA che non vanno mai in ferie, ci sono tanti VOLONTARI che continuano la loro attività di solidarietà.

C’è il bello di una grande nazione che continua ad essere una straordinaria comunità solidale.

BUONE VACANZE!

LE NOSTRE BATTAGLIE GIORNALIERE RALLENTERANNO DAL 13 AL 28 AGOSTO

La nostra casella email: info@confedercontribuenti.it sarà comunque attiva per le vostre segnalazioni.