A San Remo vince lo”straniero”

di Angelo Maiorca

Neanche sapevo chi fosse Mahmood prima di martedì, se era italiano o egiziano..non sapevo nulla ne di lui e nemmeno dei vari volti nuovi, ma appena ho ascoltato un po tutti e dopo l’indigestione musicale di quel giorno, ho subito affermato che tra le cose nuove era il brano più forte…
Un po di amici su facebook adesso stanno dicendo che a loro piaceva sin dall’inizio…quando invece fino a venerdi neanche lo hanno menzionato mai…
Nei vari commenti..spiccavano invece: Ultimo/Arisa/Ghemon/Cristicchi e Silvestri…un pò e con molto prudenza si e’ parlato della Berte’..qualcuno della Turci….
E poi tutti questi new entry (parlo per me)…Irama/Einar/Shade/Briga…tutti con proposte modello “brodini riscaldati”…
Per non parlare di chi voleva sbancare ed e’ rimasto in braghe di tela: Negrita/Renga/Nino D’Angelo…
Gli unici che si sono piazzati bene provenienti da queste periferie preistoriche della musica leggera italiana…sono stati I ragazzi del Volo pezzo orribile ma coerente e loro  a mio avviso hanno vinto il premio “Umilta’”.

E poi c’e’ stato Achille Lauro …che invece lui lo conoscevo gia’…
Un’ operazione troppo a tavolino per poter reggere la botta del mainstream e quindi lui non ce l’ha fatta. Me lo immaginavo.
Motta non era cosi strepitoso(secondo me nemmeno il duetto con Nada) e quindi pazienza,ci saranno occasion. Ormai è dentro fino al collo in quest’ambito sanremese,sezione “figo intellettuale”.

Insomma già  mercoledì mattina mi ero fatto la seguente idea:
-Premio critica alla canzone di Silvestri
-Prime posizioni per il mio gusto…
-Si intende il brano e la performance di quel brano, ex Otago/Mahmood/Berte’/Silvestri. Invece riguardo chi realmente arrivasse tra i primi 5, aldilà dei miei gusti, pensavo ad Ultimo/Silvestri/Cristicchi/Berte’/Arisa.

Poi e’ successo un miracolo ed ha vinto Il brano più innovativo, non per tanti di noi, ma sicuramente per la platea solita di Sanremo.Iinfatti oggi a parte chi e’ salito sul carro del vincitore tutti gli altri sono a recriminare che Mahmood lo hanno fatto vincere per fare un dispetto a Salvini…
Ed io perplesso, antisalviniano da tempo immemore, non sapevo neanche che avesse una parentela straniera questo ragazzo.
A saperlo prima avrei goduto di più nel vederlo trionfare, ma purtroppo non e’ andata cosi.
Se ne faranno una ragione gli “esperti” dei complotti musicali  ancorchè “esperti di musica leggera pop”
 

Fine modulo

Fine modulo

 

Fonte: Editoriali di Quotidiano dei Contribuenti
Leggi tutto sul quotidiano: A San Remo vince lo”straniero”

Condividi