TURISMO, SITI PROTETTI QUALE IL FUTURO DELLE GUIDE TURISTICHE?

A seguito del documento approvato dalla conferenza Stato-Regioni  nella riunione del 2 febbraio u.s., circa le linee di indirizzo per l’attuazione del Decreto Ministeriale nr 565 del 11 dicembre 2015, si è svolto a Bari, presso la Camera di Commercio, un incontro sul tema. Invitata anche Confedercontribuenti -Turismo

Nella seduta del 2 febbraio u.s. la conferenza Stato-Regioni, ha approvato le linee guida per l’attuazione del Decreto Ministriale nr. 565 circa le abilitazioni per poter effettuare il servizio guida presso i siti protetti elencati nel DM del 7 aprile 2015.

Per l’occasione la Federagit della Città Metropolitana di Bari ha promosso un incontro in cui sono state invitate autorità politiche ed anche altre realtà associative che girano intorno al turismo.

L’incontro è stato moderato dalla giornalista Luna Pastore.

Oltre agli interventi del Coordinatore Nazionale Assoturismo Mauro Maggi,  del Presidente Confesercenti Terra di Bari Beniamino Campobasso, dell’ assessore alla cultura del Comune di Bari Silvio Maselli,  del Presidente Assoturismo Terra di Bari Francesco De Carlo, della presidente Federagit Terra di Bari Anna Gernone, molto apprezzato l’invito e l’intervento di altre associazioni che potrebbero dare il proprio contributo per lo sviluppo di un turismo a 360°:  per  il CNA è intervenuto il Segretario Regionale Pasquale Ribezzo e per Confedercontribuenti Turismo è intervenuta la responsabile nazionale Mariangela Palmisano.

Dall’incontro è venuto fuori che indubbiamente il Turismo rappresenta un forte motore per l’economia del Paese che ha bisogno di essere gestito da professionalità che operino anche nella legalità.

Per quanto riguarda l’aspetto normativo deliberato nella conferenza Stato-Regioni, sembrerebbero prese in considerazioni le proposte e segnalazioni circa la presa in considerazione dei titoli per le guide già abilitate.  Pertanto  entro il 12 marzo p.v. tutte le Regioni devono fare il bando per effettuare il servizio di guida presso i siti protetti altrimenti ci si troverebbe in una giungla dove tutti andranno dappertutto.

“Volentieri abbiamo accettato l’invito all’incontro  e soprattutto siamo soddisfatti della delibera in merito all’abilitazione nei siti protetti.  Come Confedercontribuenti abbiamo a cuore i professionisti,  le imprese e gli utenti che contribuiscono affinché la macchina economica riparta nel segno della legalità. Confedercontribuenti mette a servizio del turismo l’esperienza di rappresentanza e tutela  del contribuente maturate negli anni. Siamo convinti che il Turismo sia una risorsa per tutti ed invitiamo ad aderire alla nostra Rete di Operatori per un turismo che valorizzi il nostro Made in Italy” –  dichiara la responsabile Confedercontribuenti Turismo.

CondividiShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *