Giochi, Confedercontribuenti: “I soldi degli italiani agli stranieri”

Roma, 18 novembre 2015 – Il giro d’affari del gioco, secondo gli ultimi dati, supera ormai i 70 miliardi. Una cifra pari a 5 finanziarie. E che sta portando all’indebitamento di un numero rilevante di cittadini. Ma la cosa grave è che nei Tabaccai e nelle rivendite autorizzate, presto la vendita dei “gratta e vinci” servirà a fare arricchire degli investitori stranieri perché il colosso del gioco, la GTech Lottomatica,  diventerà una società straniera che lascerà l’Italia per emigrare in Inghilterra.

La società abbandonerà anche Piazza Affari per poi quotarsi solo e soltanto negli States. Tutto secondo le regole del mercato, se non fosse “scandaloso” che continuerà ad avere la concessione dei Monopoli di Stato per operare in Italia, un inspiegabile regalo che lo Stato italiano sta facendo ad una delle più’ grandi multinazionali del gioco al mondo.

Il Presidente di Confedercontribuenti, denuncia che “tutto ciò avviene per effetto di una proroga della concessione fino al 2016”. Finocchiaro aggiunge poi “che il trasferimento all’estero comporterà un minor gettito fiscale per le casse dello Stato e certamente un flusso rilevante di denaro degli italiani che “scorrerà” come un fiume in piena verso le casse inglesi o di altre parti del mondo. Tutto ciò nel silenzio assoluto di una politica irresponsabile che tace”.

CondividiShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *