CONFEDERCONTRIBUENTI LANCIA L’HASHTAG-SFIDA #Renzinonbastaunsì

Roma, 16 settembre 2016 –  L’Italia sta per affrontare la campagna referendaria costituzionale che porterà in caso di vincita del “SI” a ridurre per esempio il numero  dei Senatori e le modalità di nomina degli stessi con conseguente riduzione di costi pubblici e dei tempi di emanazione di leggi.

“Si tratta di un referendum valido ma noi di Confedercontribuenti che sentiamo ogni giorno il vero polso dell’Italia  sappiamo che i cittadini sono tutti i giorni alle prese con Equitalia, pressione fiscale, disoccupazione non solo giovanile, criminalità e usure. Se questi problemi non vengono risolti subito, da sole,  le riforme costituzionali serviranno a ben poco” – dichiara Carmelo Finocchiaro presidente nazionale di Confedercontribuenti.

#Renzinonbastaunsi  se …

 “Il metodo di riscossione e rateizzazione di Equitalia va cambiato adeguandolo alle reali capacità di rimborso del contribuente  inoltre vanno abolite dalle cartelle spese, aggi e interessi che arrivano a far strozzare il contribuente facendole diventare  con tassi usurai. La pressione fiscale è alle stelle! Come si può continuare a pretendere il pagamento di tasse e imposte se le aziende continuano a chiudere e la disoccupazione avanza?  La mancanza di occupazione  porta inevitabilmente a problemi di insolvenza  con le banche dove la maggior parte degli italiani ha acceso un mutuo  mettendo a garanzia la propria abitazione di cui  se ne viene privati rimanendo in mezzo ad una strada. Bisogna salvaguardare questo bene non possiamo permettere che famiglie con minori e/o portatori di handicap vengano sbattuti in mezzo ad una strada perché non riescono a pagare il mutuo che per la maggior parte dei casi risulterebbe con tassi usurai!” – continua  Finocchiaro.

Molti  Italiani in crisi che finiscono nel vortice della criminalità pensando di risolvere i propri problemi trovano il coraggio di reagire con la denuncia e scegliendo la legalità ma molto spesso questa scelta non viene premiata.

#Renzinonbastaunsi se…

“Non si sburocratizza l’iter risarcitorio. Confedercontribuenti supporta e sprona sempre a prendere la strada della legalità ma bisogna premiare la legalità e punire chi ha sbagliato.  #Renzinonbastaunsi per aiutare l’Italia!  L’Italia  merita una società diversa ed ora è il momento di dimostrarlo” – conclude Finocchiaro.

Confedercontribuenti  con questa iniziativa lancia al Presidente Renzi e al Ministro Padoan, cui chiederanno un incontro,  questa sfida: riforme valide per gli italiani altrimenti #Renzinonbastaunsi.

CondividiShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *